Prospettive

Lo studio interdisciplinare e multiculturale dell’esperienza akidoistica può offrire importanti prospettive qualificanti, utili a una pluralità di professionalità impegnate a vario titolo nel processo formativo scolastico ed extrascolastico, aprendo a diverse competenze riguardanti:

  • la capacità di riflettere sulla presenza, nella nostra cultura, di alcuni indicativi paradigmi pedagogici, come la distinzione tra mente e corpo, l’apprendimento formale e pratico;
  • il possesso degli strumenti conoscitivi necessari per operare un raffronto tra la cultura pedagogica occidentale e quella estremo-orientale, in particolare quella giapponese;
  • la scoperta del potenziale emancipativo di quest’arte, volta in particolare a sviluppare l’intelligenza del corpo dei soggetti in età evolutiva e adulta;
  • l’unità mente-corpo, soprattutto grazie alla conoscenza di particolari esercizi di respirazioni, molto importanti nella pratica aikidoistica, e grazie anche alla pratica dell’aikitaiso (una ginnastica particolare di questa arte, introduttiva a una lezione-tipo), consistente in una serie di esercizi finalizzati a mobilitare le parti più contratte del corpo (e della mente) e a renderle maggiormente flessibili (la flessibilità delle mente-corpo è una qualità di base per accedere a questa disciplina)